MACI & COLLEZIONE INVERNIZZI

IL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI IMPERIA NASCE DALL' UNIONE DI DUE PREZIOSE REALTÀ, UN “CONTENITORE” ED UN “CONTENUTO”.

Il MACI - Museo di Arte Contemporanea di Imperia - si sviluppa nella sede espositiva di Villa Faravelli ed ospita la collezione di arte contemporanea dell’ architetto genovese Lino Invernizzi, lascito alla città della vedova Maria Teresa Danè.

La Collezione Lino Invernizzi annovera opere di alcuni  protagonisti dell’arte italiana ed internazionale del secondo dopoguerra,  significativa testimonianza circa l’evoluzione artistica, nazionale ed internazionale, che ha animato la seconda metà del Novecento.

Nelle sale del primo piano della villa, si possono ammirare opere di Frank Kupka, esponente del cubofuturismo russo, di Robert e Sonia Delaunay, rappresentanti del cubismo orfico ed ancora di Serge Poliakoff, Joseph Albers, Max Bill, Victor Vasarely. Sono presenti anche astrattisti italiani oggi riconosciuti  in tutto il mondo, come Lucio Fontana con i suoi celebri “tagli”, Marino Marini con Cavallo e Cavaliere, Piero Dorazio e Mario Radice.

 

Villa Faravelli

 
VILLA FARAVELLI È SEDE DEL M.A.C.I. DA FEBBRAIO 2016.

Situata tra Porto Maurizio e Oneglia, circondata da un ampio parco di oltre 5.000 mq che si affaccia sul nuovo porto di Imperia, Villa Faravelli è un gioiello dell' architettura degli anni '30, costruito per volere dell' industriale Umberto Faravelli, su progetto dell' Ing. Francesco Muratorio:l’edificio combina influssi razionalisti e del novecento piacentiniano, assieme a spunti di gusto neorinascimentale che caratterizzano il loggiato d' ingresso e parte delle bucature. Gli ambienti espositivi si articolano su due livelli serviti da un corpo scale illuminato da una vetrata. L'organizzazione degli spazi ha rispettato la disposizione dell' originaria residenza, così come gli elementi quali tappezzerie e arredi architettonici, ripristinati con spirito filologico. Dopo il restauro e il recupero funzionale, che hanno restituito alla dimora il suo prestigio, quest’ ultima riapre al pubblico nel maggio 2005 in occasione della mostra dedicata a George Baselitz. Negli anni a seguire è cornice di alcuni eventi culturali e musicali.

Da febbraio 2016, Villa Faravelli ospita la Collezione Lino Invernizzi e diviene sede del MACI - Museo di Arte Contemporanea di Imperia -patrimonio storico e culturale nonché fiore all' occhiello della città.

Villa Faravelli
L'ingresso
Lo scalone verso il piano superiore
Il terrazzo

CMC - Nidodiragno

 
LA COOPERATIVA CMC – NIDODIRAGNO NASCE A SANREMO NEL 2001, FRUTTO DELL'ESPERIENZA DI OPERATORI SPECIALIZZATI NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO E DELLA CULTURA.

Grazie alla sua linea qualitativa e alla competenza acquisita in diversi settori, collabora da subito con molti enti nonché con soggetti privati In Italia ed all'estero.

In questi sedici anni la CMC ha dato vita a numerose iniziative culturali e di spettacolo, curato pubblicazioni e mostre, effettuato ricerche e studi, organizzato rassegne teatrali, musicali e letterarie, prodotto spettacoli teatrali (con il brand Nidodiragno) coinvolgendo attori e registi di primo piano della scena nazionale.

A partire da novembre 2016 la CMC inizia una nuova avventura, la gestione del MACI. Nasce così il progetto di portare nella provincia di Imperia le più contemporanee declinazioni dell'arte.

Passando dagli allestimenti museali agli spettacoli dal vivo, (da sempre nel DNA della CMC) la Cooperativa promuove un progetto multiculturale, facendo del MACI un luogo di incontro e di sperimentazione.

Visita virtuale alla collezione

 
IL M.A.C.I. OSPITA DAL 2016 LA COLLEZIONE ARCH. LINO INVERNIZZI.

Ne fanno parte oltre sessanta opere di pittura, scultura e grafica, raccolte negli anni da Lino Invernizzi, architetto molto noto negli ambienti dell'imprenditoria genovese e figlio di Angelo Invernizzi, il costruttore che negli anni Quaranta realizzò il grattacielo di piazza Dante su progetto del Piacentini, nonché la Villa Girasole a Marcellise, luogo di origine della famiglia Invernizzi. 

La preziosa collezione di arte moderna e contemporanea ha permesso alla città di Imperia di ospitare opere di alcuni dei principali protagonisti dell’arte italiana ed internazionale del secondo dopoguerra. Tra gli autori Victor Vasarely, Mario Radice, Sonia Delaunay, Josef Albers, Frantisek Kupka,Piero Dorazio, Vittorio Tavernari, Carlo Nangeroni, Renato Birolli.

Nelle sale sono esposti tra gli altri i celebri “tagli” di Lucio Fontana, l'inconfondibile Cavallo e cavaliere di Marino Marini, Paysage di Robert Delaunay, Centaurea selvatica di Ennio Morlotti e i dipinti di Rocco Borella.

Umberto Mastroianni, Il ritratto, 1930
Joaquin Rubio Camin & Rocco Borella
I razionalisti italiani
Lucio Fontana, Attese, Concetto spaziale, 1965
Piero Dorazio, Sempreverde 2, 1960
Alberto Biasi, Politipo '72, 1972
Enzo Mari, Struttura numero 731, 1963
Vittorio Tavernari, Cielo, 1968
Carlo Nangeroni, Seriale continuo, 1976
Questo sito utilizza i cookies: cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.   Informativa Chiudi